VISIONI 2024 – Attività per SCUOLE DELL’INFANZIA

SPETTACOLI AL TEATRO TESTONI RAGAZZI

martedì 12 marzo, ore 11:30
mercoledì 13 marzo, ore 11:30
Kuziba (Bari)
Come SeMe
3/5 anni

mercoledì 13 marzo ore 10:30
Compagnia TeatroViola / Cranpi (Roma)
Parlami Terra
3/5 anni

giovedì 14 marzo, ore 10:00
Teatro al Quadrato/Zavod Kuskus (Udine/Slovenia)
Volti d’acqua
3/5 anni

giovedì 14 marzo, ore 10.30
La Baracca – Testoni Ragazzi
Efesto. L’arte di Inventare
3/5 anni

venerdì 15 marzo ore 10:30
Teatro del Piccione /ATP ass.Teatri Pistoiesi (Genova/Pistoia)
Soqquadro
3/5 anni

venerdì 15 marzo, ore 11:30 e 14:30
TEATRODISTINTO (Alessandria)
Il labirinto
3/5 anni

lunedì 18 marzo, ore 10:30
Ceren Oran & Moving Borders (Germania)
Schön Anders/Meravigliosamente diversi
3/5 anni

lunedì 18 marzo, ore 14:30
Tam Teatromusica (Padova)
Un Pezzetto di Buio (Titolo provvisorio)
3/5 anni

martedì 19 marzo ore 10:30
Stick Company (Giappone)
CAN/Barattolo
3/5 anni

Gli spettacoli del festival possono essere inseriti in abbonamento con altri titoli della stagione 2023/2024

AMEY – Artists Meet Early Years
da martedì 12 a giovedì 14 marzo

AMEY è un progetto internazionale rivolto a giovani artisti under 35 nato per sottolineare la particolarità dell’incontro con le bambine e i bambini piccoli nella dimensione di una comunità educativa, come quella dei nidi e delle scuole dell’infanzia, dove possono emergere modalità di relazione molto diverse da quelle vissute dagli artisti quando si rapportano con il pubblico delle famiglie. Un progetto possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Bologna – Area Educazione Istruzione e Nuove Generazioni.
Ad AMEY 2024 parteciperanno 3 artiste che entreranno per due mattinate nei servizi educativi con una proposta per i nidi e due per le scuole dell’Infanzia, utile a far progredire la loro ricerca rivolta alla prima infanzia.
In questa esperienza saranno accompagnate nei servizi da Lo Sguardo Altrove, l’osservatorio  pedagogico del festival, un gruppo coordinato da Marina Manferrari che da anni approfondisce il rapporto tra Arte ed Educazione, tramite l’osservazione, lo sguardo interessato a indagare (e non a interpretare) la partecipazione dei bambini e delle bambine agli eventi artistici.

Laura Bernardes da Silva (Brasile)
Danza contemporanea per l’infanzia
Questa proposta è un invito ai bambini e alle bambine ad esplorare la danza contemporanea attraverso il gioco. Alcuni dei principi che compongono il laboratorio sono il riconoscimento delle parti del corpo e delle loro varie connessioni, l’esplorazione delle diverse qualità del movimento (tempo, spazio, peso e scioltezza), l’identificazione di diversi modi di relazionarsi con l’ambiente, lo sviluppo delle capacità motorie e la stimolazione della percezione sensoriale. Tutti questi aspetti sono affrontati trasversalmente, attraverso giochi interattivi che si basano su un triangolo fondamentale: il mio corpo, i corpi degli altri e lo spazio che condividiamo.
Il laboratorio, dunque, intende creare nuove danze possibili in cui i bambini sono protagonisti delle
loro scoperte e creazioni.

Alice Ruggero (Bologna)
ZILÌ. Azione poetica per bambini che iniziano ad arrampicarsi e adulti-montagne

Zilì – parola con cui si chiamano le capre nel dialetto della Val Bregaglia (Canton Grigioni, Svizzera) – desidera essere un tempo d’incontro e di ascolto, uno spazio di gioco per corpi grandi e piccoli insieme, un momento di immersione nel paesaggio sonoro del gregge. Tra azioni, attese e giochi, il corpo di una performer suggerisce agli altri corpi presenti – senza bisogno di parole – possibilità di movimento, prospettive, immaginazione. I corpi degli adulti possono così diventare piccole montagne da scalare,
alberi sotto cui rifugiarsi quando piove, grotte da esplorare. Osservando insieme come i suoni prendano spazio e corpo, orientino lo sguardo e l’attenzione, si parte alla scoperta di dinamiche di
movimento sempre nuove. Cosa cambia nei corpi, nei pensieri, nello stare insieme, se cambia il paesaggio sonoro in cui siamo immersi?

Prenotazioni AMEY
> Attività gratuite su prenotazione

> Prenotazioni telefoniche 0514153888
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 15.30

>> Visioni è sostenuto da BABEL – The Art of Listening in Theatre for Young Audiences, progetto cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Creative Europe per il periodo 2023-2025.