2011 - Che vinca il migliore

29 aprile - 1° Maggio 2011.
All’affermazione di un giornalista “Che vinca il migliore!”, Nereo Rocco, “Il paron”, l’indimenticato allenatore triestino che portò in Italia nel lontano ‘63 la sua prima coppa dei campioni con il Milan, rispose: “Ció speremo de no!”.
Questa meravigliosa risposta è stata fonte d’ispirazione per il lavoro di 100 ragazzi, e li ha riportati a un tempo non tanto lontano dove lo sport era vissuto in maniera leggera e divertita. Un tempo in cui una sconfitta non diventava una tragedia o una questione di vita o di morte.

Le tre giornate sono state un’occasione per osservare e parlare di sport, per riportarlo un po’ alle origini, attraverso le parole di grandi giornalisti sportivi e scrittori come Galeano, Brera, Minà, Soriano e tante altre voci che del mondo dello sport hanno saputo trasmettere la parte più poetica e ludica, quella più pura e appassionata.
Una performance teatrale che ha parlato del valore etico racchiuso nello sport e di come il denaro e l’arrivismo siano riusciti a rovinare il grande valore educativo e formativo che lo sport in generale possiede.
Cookie policy
© 2009 - 2019 La Baracca - società cooperativa sociale O.N.L.U.S. via Matteotti 16 - 40129 Bologna - C.Fis./P.IVA 02118040373
X
La Baracca ha aggiornato la sua cookie policy. Il sito www.testoniragazzi.it utilizza solo cookie tecnici e analitici anonimizzati, e non utilizza cookie di terze parti. Utilizzare il sito significa accettare le nostre Privacy Policy, Cookie Policy e l' Informativa sull'uso dei cookie.